Brescia con Gusto – 23 – 24 giugno 2016

 

BRESCIA CON GUSTO SEDICESIMA EDIZIONE

Il 3 Luglio una giuria internazionale di esperti, coordinati dall’Istituto Internazionale per la Gastronomia, la Cultura, le Arti e il Turismo (IGCAT) ha riconosciuto alla Lombardia Orientale il titolo di Regione Europea della Gastronomia 2017, nell’ambito del progetto “European Region of Gastronomy”.

Un grande successo che premia la grande tradizione enogastronomica della Regione, identificata nei territori di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, che hanno lavorato in sinergia per ottenere la candidatura ed in seguito il riconoscimento.

Slow Food è un’associazione internazionale non profit presente in 150 paesi, che ha come obiettivi la valorizzazione del cibo nel rispetto dei produttori in armonia con l’ambiente e gli ecosistemi, per preservare le culture, i territori e le tradizioni locali. L’associazione promuove la cultura gastronomica e si occupa di organizzare manifestazioni ed eventi, oltre a creare progetti che favoriscono la biodiversità e un’agricoltura equa e sostenibile. Tra questi progetti spiccano i Presìdi Slow Food, che solo in Italia sono oltre 200 e coinvolgono più di 1600 piccoli produttori: contadini, pescatori, norcini, pastori, casari, fornai pasticceri.

Un altro importante progetto è L’Alleanza Slow Food dei cuochi: oltre 400 cuochi di osterie ristoranti bistrot, cucine di strada in Albania, Italia, Olanda Marocco e Messico sostengono i piccoli produttori che custodiscono la biodiversità, utilizzando i prodotti dei Presìdi e quelli locali per la preparazione delle pietanze. Inoltre i cuochi coinvolti indicano nei loro menu i nomi dei produttori dai quali si servono, per dare loro la visibilità che meritano. L’Alleanza non è solo un nome, infatti i cuochi si ritrovano negli incontri, viaggiano, partecipano agli eventi e, naturalmente, cucinano insieme.

In occasione di ERG 2017, Le condotte Slow Food coinvolte nel progetto stanno alimentando una forte rete di produttori e ristoratori legati ai territori lombardi, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere le tradizioni culinarie ed i prodotti locali.

La prima occasione per riunire le diverse realtà coinvolte nel progetto è il 24 giugno con la manifestazione Brescia con Gusto, che giunge quest’anno alla sedicesima edizione. Si tratta di un percorso nei sapori e nella cultura, una vera e propria cena itinerante che si svolge nei luoghi più suggestivi della città. L’edizione di quest’anno tuttavia coinvolge non solo i rappresentanti del bresciano, ma anche alcune realtà del distretto Lombardia Orientale e delle città Estere Gemellate con Brescia: Logroño, Betlemme, Darmstadt, Troyes.

Il via alla manifestazione verrà dato Ufficialmente il 23 da Carlo Petrini che incontrerà la cittadinanza la sera del 23 Giugno presso l’Auditorium San Barnaba giovedì 23 giugno alle ore 21.00, per celebrare il 30° compleanno di Slow Food Italia, all’insegna del cibo #‎buono, #‎pulito e #‎giusto!

Petrini ci descriverà nuovi paradigmi per un’economia che non uccide.

Bergamo porterà in città le sue tradizioni culinarie con la Trattoria “Visconti” e il Ristorante “Da Mimmo”, due eccellenti rappresentati delle specificità locali.

I cuochi di questi due locali hanno aderito all’Alleanza Slow Food, un progetto che prevede l’impegno per la tutela della biodiversità agroalimentare, per la salvaguardia dei saperi gastronomici e delle culture locali. I cuochi che partecipano al progetto utilizzano solo materie prime di qualità: i prodotti dei Prèsidi e gli ortaggi, i frutti e i formaggi prodotti localmente. I Prèsidi Slow Food sostengono le piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire, valorizzano territori, recuperano antichi mestieri e tecniche di lavorazione, salvano dall’estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta.

A pochi chilometri da Bergamo, la famiglia Visconti coltiva erbe aromatiche, verdure di stagione e frutta, per preparare dei piatti freschi e gustosi. Dispone di un’ottima carte degli olii, e di una cantina ottimamente rifornita e con numerosi vini di qualità.
La Trattoria “Visconti” proporrà per l’evento una sfoglia di pasta cracker con caprino alle erbe aromatiche e fiori eduli.

Da “Mimmo” vengono scelte con grande attenzione le materie prime utilizzate per preparare le pietanze, seguendo i principi di SlowFood: buono, pulito e giusto. La cucina affianca ai sapori tipici della tradizione una ricerca continua degli ingredienti che esprimono al meglio i valori del ristorante.
Il Ristorante “Da Mimmo” cucinerà un crostone di polenta di mais spinato con sardina del lago d’Iseo essiccata e ripiena. 

Durante l’evento rappresenteranno Cremona la Cascina “Lago Scuro” e l’Agriturismo “Le Garzide”.

A Cascina Lago Scuro si trova in un edificio risalente al XVI secolo, che oggi ospita un’azienda agricola composta da un caseificio, un orto, un micronido, un b&b, un laboratorio e un ristorante.
Si producono formaggi, si coltivano verdure e c’è un allevamento avicolo per la produzione di uova. Vengono inoltre allevati bovini della razza “Bruna Italiana”, con tecniche tradizionali e una grande attenzione per l’alimentazione degli animali.
La Cascina “Lago Scuro” preparerà del farro tiepido tra le erbette dell’orto e scamorza del caseificio.

A Garzide si allevano vacche di razza “Bianca Piemontese” secondo la linea “vacca vitello”, che consiste nel mantenere il più a lungo possibile il bovino giovane con la madre. Gli animali vengono nutriti unicamente con foraggi e cereali coltivati in loco. Lo chef e il macellaio sono sempre a disposizione per mostrare tutti i tagli di carne ed illustrarne le molte ricette.
L’Agriturismo “Le Garzide” offrirà per l’occasione la battuta al coltello di manzo di pura razza piemontese.

A rappresentare il territorio mantovano sarà l’Agriturismo “Le Caselle”, una realtà che conserva la tradizioni della gastronomia locale.
L’Agriturimo “Caselle” si trova in una fattoria nell’Oltrepò mantovano, dove praticamente tutte le materie prime provengono da allevamento di pollame, orto, frutteto, bosco ed un laghetto di proprietà.
La storia dell’Agriturismo comincia agli inizi del secolo scorso, quando la famiglia Cantadori coltivava vigne e produceva cereali. L’Agriturismo oggi è conosciuto ed apprezzato soprattutto per un allevamento avicolo all’aperto del rinomato “Cappone dei Gonzaga”, al quale si aggiungono il Gallo Ruspante, la Faraona, il Gallopavo e l’Anatra Muta. La cucina propone piatti dai sapori unici: il cappone in vescica di bue con canna di sambuco, i cappelletti in brodo, il riso alle ortiche.
Le Caselle è stata inserita nella “Guida alle Osterie d’Italia 2016”, una selezione di ristoranti consigliati da Slow Food, ed è stata inoltre premiata con la famosa “chiocciola”.
Il simbolo della chiocciola è un riconoscimento molto importante che viene assegnato da Slow Food ai locali dove, oltre a mangiare bene, si “sta bene”. Per ottenere la chiocciola, oltre all’esperienza culinaria, vengono considerati altri fattori come la cultura, la biodiversità, il paesaggio, il luogo in cui ci si trova. Slow Food identifica con la sua chiocciola i locali dove l’esperienza della tavola risulta piacevole in ogni suo aspetto e dove davvero si può cogliere il territorio che si ha intorno.
L’Agriturismo “Le Caselle” presenterà all’evento di Brescia con Gusto le mostarde tradizionali mantovane, che vengono preparate con metodi artigianali, lavorando a mano solo frutta di stagione appena raccolta, secondo una ricetta di famiglia e per questo motivo ogni tipo di mostarda ha caratteristiche diverse.

Di seguito riportiamo i numeri rappresentativi della manifestazione:

quando:

23 Giugno incontro con Petrini

24 Giugno Brescia con gusto

• 2.000 partecipanti ;

• 1.000 cartelle vendute in prevendita;

• 5 itinerari di degustazione attraverso il centro storico della città;

• 50 postazioni di degustazione allestite in importanti siti storici e di interesse;

• 80 tra ristoratori e produttori vitivinicoli , che condividono l’idea di Slow Food che biodiversità, territorialità, proprietà della materia prima, accanto alla professionalità, siano fondamentali nella elaborazione di un cibo di qualità, che risponda alla definizione di “Buono, Pulito e Giusto” ;

• 50 produttori circa di materie prime di prossimità, i quali potranno non solo fornire i prodotti

base per i piatti preparati dai ristoratori aderenti, ma anche e soprattutto, grazie al

progetto “Terra Madre”, utilizzare la manifestazione come “vetrina” per promuovere la

loro attività e le loro produzioni di qualità.

Tutte le info su:

www.slowfoodbrescia.it

Contatti:
segreteria@slowfoodbrescia.it

brescia con gusto

Brescia con Gusto
Itinerario eno-gastronomico per piazze, chiostri e cortili nel cuore della città.
Sedicesima Edizione – Brescia, 24 giugno 2016

L’evento propone un percorso che anche quest’anno saprà far apprezzare ai partecipanti le bellezze della “Leonessa”. I menù rappresenteranno le eccellenze cittadine e dei territori presenti nel progetto ERG, intrecciati in modo da valorizzare la specificità di ogni luogo.

In particolare saranno presenti cuochi dell’Alleanza , ovvero coloro che in cucina utilizzano i prodotti tutelati da Slow Food (Presídi) e i locali presenti sulla guida “Osterie d’Italia”.

Una ulteriore particolarità di quest’anno sarà la presenza di vini e birre provenienti dalle città gemellate con Brescia: Logroño, Betlemme, Darmstadt, Troyes.

Come sempre saranno numerosi gli eventi collaterali che animeranno la serata: musica, teatro e visite ad alcuni luoghi storici della città, raramente aperti al pubblico.

Il ricavato della manifestazione sarà anche quest’anno solidale e destinato alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità (progetto dei 10.000 orti in Africa)