Greencrossing, “a community weed project”

Per la prima volta in Italia arriva a Bergamo il Greencrossing “a community weed project”

dal 3 giugno al 30 giugno 2012

Progetto promosso dall’Università di Bergamo e da Arketipos in collaborazione con il Comune di Bergamo e l’Orto Botanico di Bergamo, il Greencrossing accompagnerà la città verso l’edizione 2012 de “I Maestri del Paesaggio”, portando la natura in tutti quei luoghi dove il verde non c’è.

Prenderà il via il 03 Giugno. Greencrossing, originale iniziativa promossa dall’Università di Bergamo e da Arketipos in collaborazione con il Comune di Bergamo e l’Orto Botanico “Lorenzo Rota”, con l’obiettivo di diffondere un atteggiamento dinamico e rispettoso verso il verde pubblico, favorendo la riscoperta del benessere che può derivare dalla relazione con la natura.

Arketipos ha scelto il Greencrossing per accompagnare la città verso l’edizione 2012 de I Maestri del
Paesaggio – International Meeting of the Landscape and Garden
, tra le manifestazioni più significative a livello nazionale e internazionale sulle tematiche del paesaggio e del binomio tra natura e architettura, che si terrà a Bergamo dal 30 agosto al 16 settembre.

Prima esperienza di questo tipo in Italia, Greencrossing si rivolge a tutti i cittadini, che saranno i veri protagonisti di un’iniziativa dall’impronta profondamente interattiva, partecipativa ed ecosostenibile, che vuole portare un tocco di verde in ogni angolo di Bergamo e provincia.

Per partecipare sarà sufficiente collocare una piantina in tutti quei luoghi considerati privi di verde, scattarle una foto e inviarla agli organizzatori.
Le piante saranno consegnate ai partecipanti il 3 giugno 2012 nella storica cornice di Piazza Vecchia in occasione del Foster Day, un evento speciale che segnerà l’inizio ufficiale del progetto e che vedrà la partecipazione di ospiti esclusivi e della stampa.

Durante tutta la durata dell’iniziativa, che si concluderà il 30 giugno 2012 con la restituzione delle piantine e la loro messa a dimora definitiva, sarà possibile chiedere assistenza nei vari punti di ricovero (Green-box) che saranno allestiti in città.

Gli spostamenti delle varie piantine adottate sarà consultabile tramite una mappa interattiva, accessibile dal portale di Arketipos alla pagina dedicata www.arketipos.org/greencrossing_mapping.html.
Ogni piantina, unitamente alle semplici istruzioni da seguire per mantenerla in forma, riporterà sul materiale informativo il codice QR per poter inviare la fotografia della sua localizzazione.

La ricerca e lo studio varietale di anni hanno indotto Valfredda e G.P.T partner dell’evento Greencrossing, a scegliere due essenze che soddisfano a pieno le esigenze di un verde pubblico attuale e sostenibile. Il risparmio idrico,la manutenzione ridotta e la longevità oltre ad una bellezza straordinaria fanno di queste due essenze le piante ideali per il Green Crossing. Inoltre, tutti i materiali utilizzati, dai sacchetti ai vasi, saranno infatti di origine naturale e completamente biodegradabili: in particolare i vasi saranno in lolla di riso che hanno il doppio vantaggio di sfruttare una materia prima di recupero e di essere porosi, facilitando così la crescita della pianta.

Per rimanere aggiornato sui vari appuntamenti in programma, che accompagneranno il lancio di Greencrossing a Bergamo è possibile consultare il link www.greencrossing.it.
E’ inoltre stata attivata una pagina dedicata su Facebook, seguita direttamente dagli studenti dell’Università di Bergamo: www.facebook.com/groups/245325018863071/

Per maggiori informazioni:
Università di Bergamo
(rif. Prof. Fabio Dovigo)
Piazzale S. Agostino, 2 Bergamo 24129
dovigo@unibg.it