SLOW FOOD DAY Sabato 16 Aprile 2016

Il 16 aprile Slow Food Italia festeggia nelle piazze il suo 30esimo compleanno dI SLOW FOOD ITALIA

Ore 9.00-14.00 SLOW FOOD DAY AL MERCATO AGRICOLO DI MONTEROSSO – PIAZZA PACATI – BERGAMO

Sono 300 le piazze in cui sabato 16 aprile si festeggia lo Slow Food Day, celebrando i trent’anni di attività di Slow Food in Italia. Soci, simpatizzanti, produttori, scuole e aziende si ritrovano per spegnere simbolicamente le trenta candeline dell’associazione e presentare le prossime attività in programma.

Mercato_agricolo-19MAR2016_A5

Stand informativo e tesseramento.

Ore 11.00 : ARETE’, la Comunità del Cibo Terra Madre-Slow Food, presenta la sua realtà come modello di impresa agricola con finalità sociali

ore 11.20 Matteo Moioli di CIBOLAB, ci parla delle SEMENTI e della sovranità contadina

ore 11.40 Roberto Alvaro di ASPAN ci parla del Progetto “QUI VICINO” sulla Filiera del Pane Bergamasco.

ore 12.00 Elena Lussana, del “Castelletto” ci parla della difesa della Biodiversità nella produzione di Olio Extra Vergine nella bergamasca. ore 12.20 Degustazione della “Bruschetta Bergamasca” (Pane ASPAN e Olio del Castelletto)

A seguire, in abbinamento alla Bruschetta e ai piatti proposti dalla Magnolia/Namastè, vengono presentati e offerti i vini del Mercato di Faletti Cavalli e Ca’Verde e di Oikos.

Tema dello Slow Food Day è Voler bene alla terra, leitmotiv di Terra Madre Salone del Gusto 2016, in programma dal 22 al 26 settembre a Torino. Un argomento scelto per la sua attualità, rappresentato da Slow Food come legame con la terra, i frutti che produce e le persone che la vivono; tema che al contempo evoca la semplicità dei piccoli gesti quotidiani nel rispetto dell’ambiente e di noi stessi, sostenendo e promuovendo i diritti del nostro pianeta.

Mai come quest’anno lo Slow Food Day è un’occasione per raccontarsi e ripercorrere il lavoro svolto dal 1986 a oggi. L’impegno di Slow Food è sempre stato quello di mantenere un collegamento forte con la terra e la vita contadina, e ne sono un esempio iniziative come Terra Madre, i Mercati della Terra e gli Orti in Condotta, momenti che danno voce e spazio ai giovani, ai produttori e al territorio. Prodotto simbolo di questo Slow Food Day è l’olio extravergine d’oliva, a cui recentemente è stato dedicato un Presidio Slow Food. In occasione dello Slow Food Day presentiamo anche la nuova Guida agli extravergini 2016, che fornisce preziose indicazioni ai consumatori per leggere le etichette e scegliere consapevolmente.

Da trent’anni vogliamo bene alla terra, scegliamo e valorizziamo il cibo buono, pulito e giusto, celebrando chi lo coltiva e lo produce, ed è per questo che diamo appuntamento a tutti in piazza il 16 aprile. Troppo spesso non ci rendiamo conto che noi consumatori con le nostre scelte quotidiane possiamo davvero cambiare le cose. Quando acquistiamo un prodotto, infatti, non solo scegliamo un gusto o un prezzo, scegliamo un modo di produrre e distribuire ben preciso, che può contribuire a salvare il pianeta in cui viviamo. Slow Food Bergamo ha organizzato l’incontro nell’ambito del “Mercato Agricolo e Non Solo” di M&C, che si terrà in Piazza Pacati nel quartiere di Monterosso (BG), dove c.ca 30 tra Produttori artigianali/famigliari, Associazioni territoriali e Cooperative Sociali, si ritrovano mensilmente (il 3o Sabato del mese) per presentare un’agricoltura Buona, Pulita e Giusta e proporre iniziative culturali e didattiche rivolte ad un consumo del cibo più critico e consapevole. La nostra Condotta (partner del Mercato), in occasione di Slow Food Day, presenta il proprio stand informativo assieme a quelli delle Comunità del Cibo-Slow Food di ARETE’ e della “CASCINA del RONCO” che ci racconteranno la loro storia. Inoltre, l’Azienda “Il Sogno di Arlecchino” ci parlerà del valore delle SEMENTI e del ruolo che esse hanno per la sovranità alimentare contadina.

Nella cornice del Mercato, con molta semplicità, faremo un brindisi con i vini del Mercato di Faletti Cavalli, Ca’ Verde e Oikos abbinati alla “Bruschetta Bergamasca” con l’Olio Extravergine del Castelletto e il Pane di Filiera Bergamasco QuiVicino” (Progetto ASPAN), assieme a chi desidera usufruire delle proposte “esuberanti” della Cooperativa La Magnolia.