Il clima cambia, il Mercato della Terra rimane

Torna alla normale cadenza di sempre l’appuntamento con il Mercato della Terra di Slow Food: ogni secondo e quarto sabato del mese, la mattina dalle 9 alle 14, fino alla fine giugno. Prima di sospendere per la pausa estiva per poi riprendere da settembre.

Pausa estiva che, ci auguriamo, arrivi, dal momento che il clima è ancora poco primaverile. Come sappiamo nonostante un sempre più accentuato cambiamento climatico, le cui cause e origini sono di livello planetario, l’appello di Slow Food e di numerose realtà è che ciascuno di noi si senta chiamato in causa per contrastare questo fenomeno, all’apparenza irreversibile.

Il tema dei cambiamenti climatici, della sostenibilità, degli sprechi è anche il tema della speciale mostra “Sulla cura della casa comune” messa a disposizione dall’Ufficio Pastorale Sociale e delLavoro della Diocesi di Bergamo, che proprio dal sabato 25 maggio, in occasione del Mercato della Terra, sarà allestita presso lo spazio Ubi City in Piazza Vittorio Veneto dalle ore 10 alle ore 15.

CIBO E CLIMA

Il cibo che mangiamo, a pranzo, cena, colazione e merenda, ogni giorno, incide notevolmente non solo sulla nostra salute ma anche su quella del Pianeta. Facendo la spesa selezionando prodotti e produttori in modo adeguato, è possibile sostenere un sistema economico e un modello di produzione alternativo a quello vigente, rispettoso dell’ambiente, della qualità e stagionalità dei cibi e rispettoso di chi gli alimenti li produce.

Nonostante un clima poco primaverile, tra i 25 produttori presenti in piazza Matteotti non mancheranno comunque le primizie di maggio, a partire dalle fragole insieme a tutta la frutta e verdura di stagione, oltre ai tanti altri prodotti ormai conosciuti ed apprezzati: pane, miele, uova, formaggi di bufala, caprini e vaccini, salumi, pollo, vino, marmellate e confetture, tisane, birra, vino e dolci e molto altro.

Infine come ormai da diversi mesi non mancherà lo stand dell’Accademia dell’Integrazione che ogni edizione offre a tutti un piatto tipico preparato secondo le ricette di varie nazioni econtinenti, nell’ambito del progetto Food for Meet: sabato tocca alla Guinea. Non mancate!

MOSTRA “SULLA CURA DELLA CASA COMUNE”
Come anticipato in occasione del Mercato della Terra sarà visitabile la mostra itinerante “Sulla cura della casa comune”.

L’esposizione, messa a disposizione dall’Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi diBergamo, sarà allestita presso lo spazio Ubi City in Piazza Vittorio Veneto dalle 10 alle 15. Sarà unmomento prezioso di riflessione sull’attuale tema dei cambiamenti climatici che riguardano tutti noi, che viene proposto alla cittadinanza proprio il giorno dopo rispetto alla seconda marcia per il clima, “Fridays For The Future” previsto per venerdì 24 maggio.

Il tema dei cambiamenti climatici, della sostenibilità, degli sprechi è davvero ampio per pensare di avvicinarsi con un assetto tradizionale; nello stile di approccio che dobbiamo cominciare amettere in atto quello che Papa Francesco ci consegna nella “Laudato si”: per comprendere lagravità del problema bisogna avvicinarsi a esso con una visione integrale ed integrata, che tenga conto di tutti gli aspetti e del fatto che tutto è collegato; è questo il più grande insegnamento cheil Pontefice ci dona nell’Enciclica.

APPROFONDIMENTO: MENU FOR CHANGE

Da non dimenticare la campagna “menù for change” elaborata dall’associazione internazionaleSlow Food che propone menù contro il cambiamento climatico. Eccone un “assaggio”.

Il cambiamento climatico ti sembra qualcosa di astratto e molto lontano? Pensi che non ci sia niente che tu possa fare? E se invece ti dicessimo che ognuno di noi può fare la differenza?

Come?
Prestando attenzione a qualcosa di molto semplice che riguarda la vita di ogni giorno: il cibo. Dal campo alla tavola, la produzione di cibo è responsabile di un quinto delle emissioni totali di gas serra. Ma ne è anche la prima vittima.

Siccità, desertificazione, alluvioni, innalzamento degli oceani e inquinamento dei mari mettono in pericolo la sicurezza alimentare di tutto il pianeta. A soffrirne di più sono oggi le nazioni e i popoli più deboli, ma gli effetti del clima che cambia si sentono ovunque: inverni miti alternati a

primavere gelide, colture mediterranee che si spostano a Nord, pascoli sempre più magri ed eventi naturali violenti e imprevisti.

La buona notizia è che possiamo contribuire alla soluzione, modificando anche di poco le nostre abitudini alimentari. Menu for Change è una campagna di Slow Food che invita tutti ad agire in prima persona. La prima campagna internazionale che lega il cambiamento climatico alla produzione e al consumo di cibo.

Inizia oggi! Aderisci alla nostra campagna, scegli cibi buoni, puliti e giusti, sostieni Slow Food! Tutte le info su www.slowfood.it

page3image53381376

PROSSIME DATE DEL MERCATO DELLA TERRA DI BERGAMO: 25 maggio – 8 giugno – 22 giugno.
E poi pausa estiva!

—-

Fai la spesa al Mercato della Terra.
Una scelta responsabile che porta beneficio a te e alla tua famiglia e soprattutto alla Terra.

PAGINA FACEBOOK

Tutte le notizie aggiornate e fresche su eventi e produttori del Mercato le trovate su sulla pagina Facebook dedicata al Mercato della Terra di Bergamo, con relative fotogallery di prodotti e produttori.
Ecco il link: www.facebook.com/mercatodellaterradibergamo