Ricette

La società odierna non si pone grossi problemi nello sprecare il cibo.
A maggior ragione non si cura di tutelare i saperi, le tradizioni ed i sapori di un tempo.

Spesso il vecchio pare inadeguato, da dimenticare.
Ma il cibo locale è sinonimo della storia di un territorio e delle sue genti e conservare la memoria locale è una missione che Slow Food ritiene prioritaria.

Questa piccola rubrica di ricette bergamasche vuole essere aperta al contributo di tutti; scriveteci le vostre storie di cucina, le ricette di famiglia e le curiosità che vi sono capitate… in punta di forchetta.

Sentiti libero di scrivere compilando il modulo in questa pagina del sito: www.slowfoodbergamo.it/contattaci


Pancotto toscano

Pancotto toscano

Lo dice il nome si tratta di pane, o meglio pane raffermo che una volta frantumato viene cotto a pezzi in un liquido: brodo, acqua, brodo di verdura. Non è una zuppa, perché il pane viene cotto con gli altri ingredienti e non è solo posizionato nel piatto a raccogliere il liquido, si tratta di(…)

Torta di Yogurt e olio extravergine d’oliva

Torta di Yogurt e olio extravergine d’oliva

L’ extravergine: olio da pasticceria: la torta di Nadia Non è solo una scelta salutista; molti sono i pasticceri ed i cuochi creativi che si sbizzarriscono sull’ accostamento dolci – olio ed i risultati sono eccellenti. Peraltro non sono poche le preparazioni della pasticceria tradizionale che utilizzano questo prodotto, per esempio: il castagnaccio toscano, i(…)

Risotto piemontese con salsiccia

Risotto piemontese con salsiccia

È il risotto più semplice, quello bianco con aggiunta di parmigiano; serve da base a molti altri risotti e preparazioni. Ingredienti per 4 persone 300g riso carnaroli o vialone nano 1 l brodo vegetale 150 g salsiccia 60 g parmigiano 30 g burro 1 bicchiere di vino bianco (Chardonnay ad esempio) mezza cipolla piccola 1 cucchiaio(…)

Canederli con speck

Canederli con speck

Sono grossi gnocchi di pane raffermo di forma sferica o ovoidale. I Knöedel sono una preparazione antichissima che evidenzia la bontà della cucina povera fatta con il recupero degli avanzi, in particolare il pane. Nella zona del Lago di Caldaro sono aromatizzati in vario modo: formaggio, speck, spinaci o erbe selvatiche. Ingredienti per 6 persone(…)

La crostata di amarene

A chi non piace la crostata? E’ un dolce antico, la prima ricetta scritta risale al XIV secolo ed è di Taillevent, ma sono i cuochi italiani, lo Scappi nel cinquecento e lo Stefani nel seicento che ne elencano un gran numero di varianti salate e dolci.  Occorre una base di pasta – frolla, sfoglia(…)

Oselì scapàcc

Uccellini scap(p)ati Perché mai si chiameranno così i gustosi involtini fatti di fettine di carne e ripieni nei più svariati modi in tutt’Italia? Secondo i toscani si tratta di “uccellini senza testa”, scapati ed il nome deriverebbe dalla forma e dal fatto che vi si metteva all’interno un pezzettino di lardo come si usava fare(…)

Scarpinòcc

Dilemma … con quale ricetta iniziare? Ho pensato a una pasta con un ripieno sicuramente anteriore a quello dei casoncelli, un ripieno di magro in uso quando la carne era poca e non la si metteva nei ripieni. Sono ravioli dalla forma ad ali d’uccello chiamati scarpinòcc e originari di Parre in Val Seriana, paese(…)